Sostituzione edilizia: la nuova scuola alberghiera nZEB di Stresa

Sostituzione edilizia: la nuova scuola alberghiera nZEB di Stresa
La nuova Scuola Alberghiera nZEB a Stresa
Luogo: Stresa (VB)
Tipo: Istruzione
Anno: 2022
Committente: Provincia del Verbano Cusio Ossola (VB)
Nome Progetto: Sostituzione edilizia: la nuova scuola alberghiera nZEB di Stresa
Progettista: GPproject Srl
Team Design: GPproject Srl
Importo Lavori: € 9.000.000,00
Stato Progetto: In Costruzione
Credits:
  • EMS engineering SRL
  • Torri Fabio e Torri Stefano Studio Tecnico di Ingegneria
  • DIGIERRE 3 DESIGN GROUP & RESEARCH
  • ALMA INGEGNERIA
Descrizione:

La scuola di Stresa ha sempre rappresentato un’eccellenza tra gli istituti alberghieri italiani puntando su uno stile didattico innovativo e funzionale che è stato preso da esempio anche in altre realtà scolastiche. Questa avanguardia non si rifletteva più nell’edificio che ospita l’istituto costruito negli anni ’50 che aveva bisogno di essere adattato ai moderni sistemi di formazione didattica con spazi più ampi per le aule e per i laboratori e una maggiore razionalizzazione degli spazi connettivi come l’ingresso che nel disegno originale era stato pensati come la hall di un albergo. Il nuovo edificio avrà due nuovi laboratori collegati tra loro e che all’occorrenza potranno essere trasformati in un unico grande spazio per ospitare lezioni speciali. Nel disegno progettuale si è pensato poi di creare un grande spazio rappresentativo, polifunzionale, che potesse essere iconico e rappresentare in maniera visiva l’importanza del “Maggia”. È stata quindi progettata una grande piazza coperta che accoglie gli studenti al loro ingresso nella scuola. Il nuovo edificio avrà anche due grandi terrazze dove si potranno tenere laboratori all’aperto ed eventi formativi. Nel rispetto del passato della scuola il progetto rispetta i tratti compositivi, in particolare nel volume alto che si affaccia su Viale Mainardi, per ricordare alcune prospettive dello storico Maggia ridisegnate in chiave moderna, con materiali contemporanei e scelte materiche e cromatiche più connesse col contesto. L’edificio sarà costruito nei prossimi due anni (2023-2024), l’appalto è stato diviso in due lotti funzionali, per ottimizzare il raggiungimento degli obbiettivi concordati con la Provincia VCO.

Galleria Foto